Psicoterapeuta Gestalt Torino: Renata Fumi

Sono una Psicoterapeuta individuale e di gruppo ad orientamento bioenergetico e transpersonale iscritta all’Ordine degli Psicologi del Piemonte. La mia formazione attraversa la Psicologia Umanistica, la Gestalt, la Bioenergetica e la Psicologia Transpersonale con un’attenzione particolare all’integrazione di corpo, mente e spirito. Sono stata allieva di Teddy Grossman e socia del centro White Dove di Genova dal 1985 al 1992; dal 1993 lavoro a Torino.
Dal 2003 tengo corsi sulla violenza per il personale dell’Ospedale San Giovanni Battista di Torino.

Mi occupo in particolare del rapporto con la malattia e la guarigione in una prospettiva globale, che considera la salute emotiva e la salute fisica come due facce della stessa medaglia. Credo che, a volte, abbiamo bisogno d’un luogo protetto e rispettoso nel quale dedicarci dolcezza, cura e amore per ritrovarci.

Coautrice, tra cui Teddy Grossman, del libro Le radici della spiritualità

Renata Fumi

PSICOTERAPEUTA


“Ci sono momenti della vita in cui si ha bisogno di riflettere ed essere ascoltati, soprattutto quando si crede d’aver sbagliato, o si è indecisi. Sia che ci sia stato un evento significativo o traumatico, sia che si tratti d’un momento difficile, una psicoterapia può aiutare a gestire le difficoltà.”


Leggi Tutto

VISIONE

Bioenergetica Torino

Principi fondamentali del mio lavoro sono:

Empatia – Non giudizio – Approccio umanistico, olistico e sistemico


Leggi Tutto

ATTIVITA'

Gruppi Seminari Corsi e Conferenze

Le attività di gruppo e di formazione che conduco sostengono lo sviluppo delle capacità individuali in un contesto protetto e privo di giudizio. Per crescere, abbiamo bisogno di ambienti nei quali sperimentare dolcezza, incoraggiamento e gioia.

Leggi Tutto

Se ad ogni bambino di otto anni insegnassimo a meditare elimineremmo la violenza nel mondo nel giro di una generazione

Dalai Lama

Quando si perdona non si cambia il passato, si cambia il futuro

Anonimo

Se fate amicizia con voi stessi non sarete mai soli

Maxwell Malz

Ci sono momenti della vita in cui si ha bisogno di riflettere ed essere ascoltati, soprattutto quando si crede d’aver sbagliato, o si è indecisi. Sia che ci sia stato un evento significativo o traumatico, sia che si tratti di un momento difficile, una psicoterapia può aiutare a gestire le difficoltà per vivere con maggiore

Renata Fumi

“Guarire è lasciar andare la paura”

Jerry Jampolsky

Are you looking for an English mothertongue therapist?

I’m a psychotherapist keen on providing a safe and loving space for self exploration. I’m convinced that physical and emotional health are deeply connected and so I encourage and support self healing.
Are you looking for an English mothertongue therapist?
No problem, here I am!

CONTACT ME NOW

Il Blog di Renata Fumi Psicoterapeuta Torino

La nostra parte bambina

0

Cosa succede quando la parte bambina soffre o si ferisce a un certo punto nell’infanzia e influenza le nostre azioni come uomini e donne adulti?
Spesso ha a che fare con quando abbiamo vissuto (o ri-viviamo) un’emozione molto dolorosa come senso di colpa, paura, separazione o vergogna.
Il bambino o la bambina interiore può essere ferita da ciò che ha segnato la sua infanzia e tende a trasportare i traumi del passato e a trasformarli in schemi o abitudini che segnano la vita adulta. Per stare bene, abbiamo bisogno di aiutarlo a guarire le sue ferite.
Per iniziare, creiamo un legame di amicizia in modo che possa fidarsi di noi E per questo, cerchiamo di offrire ciò di cui ha bisogno.
Se, ad esempio, la ferita è stata causata dal fatto che i genitori non erano affettuosi, trattiamo il/la piccolo/a con tutto l’amore del mondo. Se è perché sei stato ignorato, dimostra che è importante per te e dalle/dagli priorità. A poco a poco il bambino lascerà il suo nascondiglio e si fiderà di te … Parla pazientemente, esprimi il tuo dispiacere per la sua sofferenza e soprattutto mostrati disponibile ad aiutarlo. Chiedi come sta, come puoi farlo felice e comunica con il cuore che sei qui per sostenere la sua crescita.

Puoi proporre attività come una passeggiata, andare in spiaggia, giocare, dipingere o guardare un film. Anche scrivere spesso aiuta a rafforzare il rapporto con lui o lei
E trova modi per divertivi insieme, inventa storie e giochi da condividere.
Abbiamo bisogno della nostra parte piccola, della sua spontaneità, curiosità, creatività e voglia di vivere. E naturalmente l’adulto può dare al bambino l’incoraggiamento, il sostegno e l’amore senza condizioni di cui ha bisogno per crescere.

Articolo pubblicato su Prontopro

0

Ecco il link al mio articolo su Prontopro, buona lettura!

Nella pagina web ProntoPro potete trovare questa Intervista su di me, in cui racconto qualcosa della mia persona e di Psicologo e coaching. Grazie a ProntoPro!

Come togliere il potere al narcisista

0

Come si fa a togliere potere a un narcisista?

Per aiutarti davvero farlo, ti propongo questo esercizio. Pensa alla cosa che ti fa più male, che ti fa rimanere agganciata al narcisista anche quando non fa più parte della tua vita. Magari continui a ossessionarti ripensando all’accaduto, tormentandoti con i se ed i sensi di colpa.

Può essere che ti abbia scartata o tradito, potrebbe averti fatto molto male e persino gettata sotto un autobus. Oppure ti ha mentito o ha abusato di te verbalmente devastando la tua autostima.

È quella cosa dentro di te che ti tiene ancora collegata fisicamente, letteralmente, o energicamente ed emotivamente, anche se il narcisista non fa più parte della tua vita.

Quindi, qual è la cosa che ti fa più male? E probabilmente, sai qual è, perché continua a venirti in mente. Ora fai tre respiri profondi. Lasciando che il corpo si ammorbidisca e si prepari a un cambiamento.

Ripeti ad alta voce questa intenzione:

“Ora mi rendo conto che la guarigione e l’integrità, come la risoluzione di questa cosa che fa male, non può venire da un falso sé che non ha le risorse per fornirla.

Piuttosto che guardare fuori di me per cercare di risolvere questo problema, mi rivolgerò verso l’interno e consulterò l’infinita saggezza dentro al mio essere”.

Chiudi gli occhi e manda dentro di te il respiro insieme alla Forza Vitale e all’amore. Connettiti al tuo cuore con quell’amore e ripeti ad alta voce:

“Ho il potere di guarire e di diventare una vera fonte di ciò di cui ho bisogno, e di crearlo con altre persone intere e risorse per davvero”.

Adesso respira nel corpo e lascialo riposare, semplicemente respira profondamente.

Con calma esplora le sensazioni che queste frasi hanno fatto insorgere dentro di te. Prendi degli appunti, scrivi tutto quello che provi.

Prova a chiederti: cosa succederà quando non cercherò più di ottenere l’approvazione, la sopravvivenza e la sicurezza dell’amore da un narcisista?

Quando avrai ripreso il tuo potere per creare il tuo rapporto con te e il tuo potere superiore potrai diventare una fonte di queste cose per te stesso.
Quando non sei più legata e non nutri il narcisista col tuo dolore, la tua paura e i tuoi forti sentimenti emotivi il narcisista muore di fame. Perde la sua forza, questa forza che ti è stata rubata è la Forza della Vita.

Poi ti rendi conto che questo falso sé, questa persona che non è mai stata la fonte del tuo amore, della tua approvazione, della tua sopravvivenza e della tua sicurezza, è stata in realtà il messaggero che ti ha mostrato cosa non avevi ancora guarito dentro di te. E dovrà andare a cercare altre fonti che possa scatenare ferendole per ricevere di nuovo il nutrimento.

Questo è quello che succede.

Chiama o scrivi per ricevere informazioni

CONTATTAMI

Telefono 347 5529207